PRIMATO PER LA CONQUISTA

Nel suo libro "The Fate of Empires" John Glubb ha descritto i periodi comuni che tutti gli imperi attraversano: dall'età dei pionieri all'età del commercio fino all'abbondanza . Termina con l'inevitabile invasione , conquista e caduta . Possiamo osservare che il declino di tutte le civiltà inizia poco dopo The Age of Affluence :

L'era dell'intellettualismo è definita da dibattiti, comitati di assemblea, gruppi di esperti che discutono di questioni senza fondo distribuiti attraverso stampa, TV, radio, podcast - che raramente portano a qualsiasi accordo. Costante analisi ondeggiante, pontificazione di chi è intellettualmente vulnerabile; coloro che sono stati istruiti a catalogare le minuzie di un'area della conoscenza, ma incapaci di vedere la propaganda con cui sono d'accordo o quale saggezza potrebbe nascondersi oltre la loro conoscenza. Posseduti dalla vana convinzione che anni di dedizione dovrebbero renderli esperti, eppure studiano nelle università costruite da altri uomini (corruttibili). L'arroganza dei risolutori di problemi, pomposi benefattori con la loro ignorante insistenza che una mente umana possa concepire il mondo intero e risolvere le sue inefficienze. Con chiacchiere incessanti e futili, gli affari pubblici vanno alla deriva di male in peggio, una dedizione costante alla discussione sembra distruggere il potere dell'azione. Un pessimismo si diffonde in tutta la coscienza pubblica e con il pessimismo arriva la frivolezza. Mangia, bevi e sii felice, perché domani moriremo.

E così The Age of Decadence mette a nudo il culo. Caratterizzato dall'apoteosi del banale: oltre l'attaccamento ai risultati sportivi. Interesse ossessivo per la vita privata degli intrattenitori. La preoccupazione degli adulti per i giocattoli e i giochi e le competizioni irrilevanti di sesso e dolci. Distratto dalla cultura, dalla musica, dai film: intrattenimento . Non sono un guastafeste. Ho passato la mia vita alla ricerca delle arti. Come per l'intrattenimento, lo sport, il tempo libero e tutte le piacevoli distrazioni da una vita dolorosa o mediocre: sono una componente valida dell'esperienza umana. Il divertimento e il gioco sono importanti; ma vengono dopo che il lavoro è finito.

È sensato dedicare il nostro tempo libero, persino buttare soldi duramente guadagnati a milionari che cantano o giocano a giochi con la palla per noi? Siamo davvero così privilegiati? O siamo pronti per la conquista?

Siamo incoraggiati a litigare. Detestandoci a vicenda per ogni piccola differenza. Battibecchi su piccole microaggressioni. Eccessiva polarizzazione della politica. Veniamo trascinati nell'oblio mentre ci urliamo " sinistra" e " destra" a vicenda? Odiare il tuo vicino per aver votato mentre la tua stessa proprietà, la libertà - la LIBERTÀ - viene assorbita dai nuovi re. I globalisti aziendali e il loro grande feudalesimo tecnologico.

Guarda lo stato del tuo paese. Sei nell'età dell'oro ? O sei in rapido declino, pronto per la conquista? Attenti ; i tuoi conquistatori non sono orde barbare con armi terrificanti. Sono intellettuali freddi con corporazioni da miliardi di dollari e una comprensione sofisticata del comportamentismo. Usano il marketing psicologico per produrre acquiescenza. Ci stiamo arrendendo frammentariamente alla nuova servitù. La valuta sono i dati e tu sei il prodotto. Possiedono tutto, ma possono lasciarti prendere in prestito se ti comporti bene.

Ascolta la tua coscienza quando guardi la partita in uno stadio vuoto mentre sei intrappolato a casa a guardare attraverso uno schermo. O al concerto di musica ti è vietato l'accesso senza aver prima consumato la terapia genica sperimentale e un protocollo completo di tracciabilità.

 

Il tuo obiettivo è il piacere o la sicurezza della tua vita e del futuro dei tuoi figli?